Tff programma 17 luglio

Schermata 2018-07-17 a 1.35.46 AM

Nel programma la presenza del regista croato Dario Pleic, che racconta il dramma dello sfratto di una famiglia; l'anteprima italiana di “Dark Crimes”, con Jim Carrey; gli studenti del Centro Sperimentale di Cinematorafia di Palermo raccontano le proprie esperienze del corso di documentario, i pensionati statunitensi che emigrano in Ecuador delusi dall'American Dream, un documentario web interattivo ambientato in Toscana e i Balcani, raccontati in un documentario on the road.

Quarta giornata – domani, martedì 17 luglio 2018 della sessantaquattresima edizione del Taormina FilmFest, che si tiene - a ingresso gratuito fino a esaurimento posti - fino al 20 luglio, che vede nelle vesti di direttori artistici Silvia Bizio e Gianvito Casadonte e l'organizzazione, guidata da Videobank, con il general manager Lino Chiechio e l'amministratore unico Maria Guardia Pappalardo. Nel programma, un fitto numero di première italiane e internazionali, ospiti d’eccellenza, documentari, corti e masterclass. Le proiezioni e le masterclass del festival si tengono presso le sale del Palazzo dei Congressi. Fra gli oltre 50 film presentati, 14 anteprime mondiali, 12 anteprime europee e oltre 10 anteprime italiane, tra documentari e cortometraggi. Domani – martedì 17 luglio il programma della giornata prevede:
In
sala A, alle ore 18:00, l'anteprima internazionale del lungometraggio in concorso “Home”, del regista croato Dario Pleic, che sarà presente alla proiezione. Una storia drammatica di due genitori che, mentre il loro bambino di sette mesi dorme, vivono gli ultimi momenti nella loro casa, da cui saranno presto sfrattati. Tribunali corrotti, banchieri avidi e investitori immobiliari senza scrupoli, hanno trasformato la loro casa in un sito dei loro peggiori incubi. Alle ore 20:00, l'anteprima internazionale del documentario italo-statunitense “It Will be Chaos”, diretto a quattro mani da Lorena Luciano e Filippo Piscopo. Parte road-movie e parte ritratto intimo di vite in transito, il film si svolge tra l'Italia e il corridoio balcanico, intercalando due storie di profughi che incarnano forza di volontà e resistenza umana.
In
sala B alle ore 10:00, il racconto delle esperienze degli studenti del corso di documentario della sede Sicilia del Centro Sperimentale di Cinematografia di Palermo. Alle ore 12:00, il documentario di impronta sociale "Sarà Paradiso- Un fiore nel cuore di Palermo", del regista Gaetano Di Lorenzo. Alle ore 16:00, il documentario “Country for Old Men”, di Pietro Jonna e Stefano Cravero, che racconta di uno sperduto paese dell’Ecuador, dove vive una comunità di centinaia di anziani pensionati statunitensi, che traditi, dal fallimento del sogno americano, hanno raccolto tutti i propri risparmi per emigrare nella Cordigliera delle Ande, definendosi 'profughi economici'. Alle ore 18:00 il corto “Al di là del mare”, di Fabio Schifilliti, che racconta di Jamal, un giovane migrante gambiano, arrivato in Italia su un barcone attraverso il Mediterraneo ed emotivamente segnato dal duro viaggio, dalla disperazione e dagli immensi pericoli che ha dovuto superare. Tornerà ad abbracciare la vita anche grazie ad un pianoforte, che gli offrirà un modo per ricostruire il proprio futuro. Alle ore 18:45, l'anteprima nazionale del documentario web interattivo “Setteponti Walkabout”, ambientato lungo la strada dei Setteponti, una delle più antiche della Toscana, realizzato da Gianfranco Bonadies (illustratore/animatore), Gianpaolo Capobianco (sound designer), Michele Sammarco (filmmaker) e Valeria Tisato (assistente creative coder). Il documentario è il risultato dell’omonima residenza d’artista, la prima in Italia volta alla creazione di un web doc, realizzata con il sostegno, promossa e ideata dall’associazione culturale MACMA, che ha visto il coinvolgimento di quattro artisti under 35, come autori dell’opera. Un viaggio interattivo diviso in tre capitoli, tra cinema documentario, animazione, illustrazione, sound design e materiali d’archivio di varia natura. Alle ore 21:00, l'anteprima italiana del lungometraggio statunitense fuori concorso “Dark Crimes”, di Alexandros Avranas, interpretato da Jim Carrey e Charlotte Gainsbourg. L'indagine sul delitto di un uomo d'affari rivela indizi e particolari che ricordano quelli di un romanzo giallo contenente dettagli molto simili al delitto, troppo simili per evitare la pelle d'oca...