Taormina Film Fest

Programma TFF di venerdì 7 luglio

Schermata 2017-07-07 a 8.24.21 PM

Masterclass con Fabio Grassadonia e Antonio Piazza Saro, l'emozionante documentario di Enrico Maria Artale. La prima assoluta di Totò e Vicè, omaggio a Franco Scaldati. Le anteprime italiane di Radiance di Naomi Kawase e Oh Lucy! di Atsuko Hirayanagi

La seconda giornata del 63. Taormina FilmFest si apre venerdì 6 luglio, alle ore 10 presso il Palazzo dei Congressi, all'insegna di un classico della storia del cinema, La morte corre sul fiume (The Night of the Hunter), prima e unica regia dell'attore Charles Laughton: un autentico cult-movie che dal 1955 continua a influenzare generazioni di cineasti in tutto il mondo. Non stupisce, dunque, che due tra i registi più interessanti del nuovo cinema italiano, Fabio Grassadonia e Antonio Piazza, autori di Salvo e Sicilian Ghost Story (entrambi presentati con successo alla Semaine de la Critique del Festival di Cannes), l'abbiano scelto per "introdurre" la Masterclass durante la quale, alle ore 12 presso il Palazzo dei Congressi, si racconteranno al pubblico e alla stampa

Alle ore 16 l'appuntamento è con
Saro, l'emozionante documentario autobiografico diretto da Enrico Maria Artale, premiato al Torino Film Festival: un viaggio alla ricerca di un padre mai conosciuto, un percorso immaginifico attraverso la Sicilia tra conversazioni e paesaggi dell'anima, fino ad un incontro sfuggito, rifiutato e desiderato per venticinque anni. Un road movie interiore, intimo e universale.

Alle ore 18 una prima assoluta,
Totò e Vicè di Marco Battagliae Umberto De Paola, sarà l'occasione per ricordare, a due anni dalla scomparsa, il grande drammaturgo palermitano Franco Scaldati: interpretato da Enzo Vetrano e Stefano Randisi, il film porta dal palcoscenico al grande schermo uno dei capolavori di Scaldati: una trasposizione che fa di Palermo una città di memorie apparse e dimenticate, di oblio e smarrimento.

Due le anteprime italiane in programma, entrambe provenienti dall'ultimo Festival di Cannes: alle ore 20.30
Hikari (Radiance) di Naomi Kawase, tra le autrici più apprezzate del cinema giapponese contemporaneo, che racconta l'incontro tra Misako, una ragazza che scrive i testi per le versioni dei film per non vedenti, e Nakamori, un ex fotografo che sta perdendo la vista.

A chiudere la seconda giornata del Festival sarà, alle 22.40, il film di un'altra regista giapponese, l'esordiente
Atsuko Hirayanagi, che in Oh Lucy! racconta la storia di un'impiegata sola in piena crisi di mezza età che, dopo aver deciso di prendere delle lezioni d'inglese, scopre di essere in possesso di una doppia identità: il suo alter ego americano, "Lucy", è una donna spregiudicata e dedita all'avventura. Setsuko, forte della sua nuova personalità s'innamora perdutamente del suo insegnante, John. Quando questi scompare improvvisamente, Setsuko si lancia in una missione folle per ritrovarlo, finendo nella periferia desolante della California meridionale.

L'appuntamento quotidiano con "Libri in Terrazza" prevede alle 18.30 presso la Terrazza del Palazzo dei Congressi la presentazione del volume
Marco Tullio Giordana. Una poetica civile in forma di cinemadi Marco Oliveri e Anna Paparcone (Edizioni Rubbettino)

Per concludere, un'anticipazione in vista della Notte del Cinema che animerà Taormina il prossimo 8 luglio, portando nei luoghi più suggestivi della città proiezioni, concerti, mostre, incontri: tre film,
Arancia meccanica di Stanley Kubrick, Lezione 21 di Alessandro Baricco e Amata immortale di Bernard Rose, dialogheranno con la Nona Sinfonia di Beethoven, eseguita nella stessa sera al Teatro Antico dall’Orchestra e Coro del Massimo di Palermo, diretta da uno dei più grandi direttori d’orchestra del mondo, Zubin Mehta.

***


Il Taormina FilmFest, tra i più antichi e prestigiosi del panorama cinematografico italiano, si presenta quest'anno con una veste rinnovata, all'insegna della 
contaminazione tra le arti, dal cinema alla musica, dal teatro alla letteratura

Una maratona di cinema italiano e internazionale che punta sulla qualità e l'impegno sociale e culturale, con masterclass, anteprime, proiezioni di documentari patrimonio della cultura siciliana e presenze di grande spessore artistico. Tre le location principali - il Palazzo dei Congressi, il Cinema Olimpia e la Villa Comunale - che diventeranno ben dieci in occasione della Notte del Cinema, in programma sabato 8 luglio.

***


Il gruppo di lavoro del festival è composto da Ninni Panzera (coordinatore), Sino Caracappa e Paolo Signorelli, questi ultimi in rappresentanza dell’ANEC (Associazione Nazionale Esercenti Cinematografici).

L’edizione numero 63 del festival di Taormina è organizzata direttamente da Taormina Arte e gode del cofinanziamento di Sensi Contemporanei, dell’Agenzia per la Coesione Territoriale, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali/Direzione Generale Cinema, dell’Assessorato Regionale al Turismo Sport e Spettacolo/Ufficio Speciale per il Cinema e l’Audiovisivo/Sicilia Film Commission, della Città di Taormina e di Messina e della Città Metropolitana di Messina ed inoltre del supporto dell’Anec, dell’Agis, del Comitato di Coordinamento dei Festival Siciliani, delle Università di Messina e Catania, del Conservatorio Arcangelo Corelli di Messina, del Cral, della Fondazione Albatros, dell’IISS Salvatore Pugliatti di Taormina e della Fondazione Fiumara d’Arte.

Partner privati del festival sono: Coca Cola, Jaguar, Gerardo Sacco Blues & Wine Soul Festival, Compagnia della Bellezza

Partner tecnici del festival sono: Exposistem, Linea Emme, Babilonia, Casa Cuseni, Compagnia Nazionale Danza Storica, Hotel Metropol, PassParTao, Bbanda e Taormina APP.

Partner nel settore Food del festival sono: NonsoloCibus, Pasticceria Lillo Freni, Cannata La Boutique del pane, Steccogelato, Caffè El Negrito, Sibeg, Gicap , Cral Città Metropolitana di Messina ,Qui Conviene, Siculo e Divino e Vaja Beer and Food.